18 settembre 2021

ore 9:00 - Biblioteca comunale G.Bovio


Incontro con l’autore

Potito Ruggiero, Federico Taddia e Saverio Simonelli

Vi teniamo d’occhio: il futuro sostenibile spiegato bene

Un dialogo tra due generazioni, un manifesto che dà vita a un progetto comune per un patto per il futuro, fatto di azioni concrete per cambiare – in meglio – il nostro stile di vita. Perché ciascuno di noi, con piccoli gesti quotidiani, può fare la differenza.

PRENOTA


ore 9:30 - Bubbles


Caffè e quotidiani con l’autore

Mariateresa Montaruli e Nico Aurora


ore 10:00 - Bubbles


Corso di scrittura creativa

Con Ilaria Gaspari

Come nasce un personaggio?

Molti scrittori sostengono che siano i loro personaggi a decidere cosa deve succedere in una storia. Ma come si crea un personaggio capace di tanta autonomia, come si fa a renderlo vivo? Un laboratorio per imparare qualche trucco del mestiere da grandi scrittori, per fare conoscenza con personaggi indimenticabili, e soprattutto, per provare a inventarne qualcuno di nuovo, capace di animare nuove storie.

A cura di Scuola Holden

PRENOTA


ore 10:00 - Biblioteca comunale G.Bovio


Dialogo

Stefano Bronzini, Pierpaolo Limone e Michele Partipilo

Università e sostenibilità

Un’ esperienza di coordinamento e condivisione tra Atenei impegnati sui temi della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale. E’ possibile diffondere la cultura e le buone pratiche della sostenibilità, mettendo in comune competenze ed esperienze?

Partecipano Andrea Lovato e Roberto Voza

PRENOTA


ore 11:00 - Piazza Duomo


Dialogo

Brando Benifei, Azra Ibrahimovic, Massimo Moratti e Pietro Del Soldà

Sulla rotta dei Balcani

Il viaggio senza fine, una marcia disperata lungo la rotta dei Balcani, segnato da mille difficoltà, con soggiorni in campi affollati, passaggi difficili tra boschi e montagne per eludere i controlli, tra le mani di spregiudicati trafficanti di esseri umani, e quelle della polizia che ricorre a violenze inaudite. Ma anche l’accoglienza e la benevolenza di popolazioni che, non molto tempo fa, hanno sofferto sventure simili. Per centinaia di profughi con diritto alla protezione respinti dall’Italia, dalla Slovenia, o dalla Croazia, a un passo dal’ambita meta il viaggio assume una dimensione circolare, e il girone infernale riprende.

PRENOTA


ore 11:45 - Auditorium San Luigi


Incontro con l’autore

Mariateresa Montaruli e Cristina Battocletti

Ho voluto la bicicletta

Storie, curiosità e idiosincrasie ciclistiche. Itinerari, percorsi che ci fanno scoprire la strada, ma anche l’anima e la storia dei territori.

PRENOTA


ore 12:30 - Piazza Duomo


Dialogo

Paolo Vineis, Gustavo Zagrebelsky e Giorgio Zanchini

Diritto alla salute

In un mondo in cui constatiamo gli effetti negativi della globalizzazione, come le pandemie e il cambiamento climatico, è sempre più urgente costruire un sistema politico globale, che metta al centro gli esseri umani, con i loro valori di solidarietà e responsabilità, in difesa del diritto alla salute come diritto collettivo. Come aggiornare l’agenda dello sviluppo sostenibile alla luce della nuova centralità che la tutela della salute dei cittadini avrà nel dibattito pubblico?

PRENOTA


ore 16:00 - Piazza Duomo


Dialogo

Dacia Maraini (in collegamento), Giovanna Botteri, Annalisa Areni e Cristiana Castellotti

Uguaglianza di genere

Che cosa manca per raggiungere l’uguaglianza di genere proclamata dall’obiettivo numero 5 dell’Agenda 2030, mentre continuano discriminazioni e violenze in ogni parte del mondo?

PRENOTA


ore 16:00 - Cortile biblioteca comunale G.Bovio


Master Class

Antonio Perfido, Gianni Sebastiano e Andrea Frollà

Le nuove professioni del futuro nel tempo dell'Intelligenza Artificiale (il Conversation Designer e Convergent Marketer)

PRENOTA


ore 16:30 - Biblioteca comunale G.Bovio


Incontro con l’autore

Suad Amiry e Cristina Battocletti

Storia di un abito inglese e di una mucca ebrea

Palestina 1948 anno dell’attacco, quello che fu chiamato Nakba, la catastrofe: le forze israeliane equipaggiate dalla Gran Bretagna bombardano Giaffa, la occupano, la riducono a una città fantasma. Sono disperse centinaia di famiglie, le abitazioni e gli aranceti sono espropriati, la vita quotidiana è sfigurata da uno stato di polizia. E in quel teatro di caos e di morte le giovani anime di Subhi e Shams disegnano sulla mappa della Storia il loro destino.

PRENOTA


ore 17:00 - Piazza Duomo


Dialogo

Barbara Mazzolai, Emilio Padoa Schioppa e Gaetano Prisciantelli

L’impronta umana: effetti del surriscaldamento

Il cambiamento climatico è una delle minacce più serie per l’umanità. Non è un problema che può essere ignorato per affrontarlo quando avremo più tempo, o denaro: è dovere di tutti agire ora per impedire che la situazione peggiori. Le azioni intraprese oggi determineranno come sarà il nostro pianeta fra 10, 20 o 50 anni: possiamo imparare qualcosa dal mondo vegetale?

In occasione del dialogo sarà installata l’opera di Nicola Genco, intitolata “Passi falsi. Riflessioni sull’Antropocene” curata da Lia De Venere

Coordinamento Associazione Culturale ETRA E.T.S.

PRENOTA


ore 17:00 - Palazzo Covelli


Dialogo

con Paolo D'Addato, Ubaldo Occhinegro, Francesco Rotondo e Azzurra Pelle

“Sostenibilità & Progetto”

Saluti istituzionali

“Dialogo sulla Sostenibilità Ambientale"

“Eco-sistema Taranto”

A cura del Politecnico di Bari e dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia BAT - Commissione cultura.

PRENOTA


ore 17:45 - Terrazza Ognissanti


Incontro con l’autore

Giovanni Grasso e Enzo d’Errico

Icaro, il volo su Roma

L'epopea e il ricco mondo di relazioni di un eroe dimenticato che fece tremare la dittatura: Lauro De Bosis, dandy per eccellenza, poeta per vocazione, antifascista per scelta, aviatore per necessità.

PRENOTA


ore 18:00 - Circolo del cinema Dino Risi


Cinema sostenibile

A cura del Circolo del Cinema Dino Risi

L’uomo delfino

di Lefteris Charitos (Grecia, Francia, Canada, Giappone, 2017; 81 minuti)

Nato a Shanghai nel 1927 da padre francese, il primatista di immersione in apnea Jacques Mayol, giramondo, tuttofare, seduttore, studioso di comportamento dei mammiferi marini e curioso di spiritualità zen, ha tutte le caratteristiche per essere l'oggetto di una monografia per immagini. Il suo nome ha conosciuto un picco di popolarità con Le grand bleu, il film di Luc Besson campione di incassi al box office francese.

PRENOTA


ore 18:00 - Piazza Duomo


Dialogo

Giovanni Maria Flick, Pietro Curzio, Antoine Garapon (in collegamento) e Domenico Castellaneta

Giustizia in crisi

La crisi della legge, del giudice e del processo - enfatizzata dalla pandemia – è legata alla fragilità politica, economica, istituzionale, sociale e valoriale del nostro Paese.
Gli effetti della digitalizzazione sul processo, sui giudici e sulla possibile funzione “predittiva” rischiano, inoltre, di far scomparire dalle funzioni di giustizia il patrimonio umano e simbolico che era parte del mondo giuridico, nonché di avviarci verso una “giustizia algoritmica” con molteplici interrogativi.

PRENOTA


ore 19:30 - Piazza Duomo


Dialogo

Enrico Giovannini, Michele Crisostomo e Giorgio Zanchini

Efficienza economica, ambiente, riutilizzo delle risorse, decarbonizzazione

Può l’Europa rappresentare l’avamposto di un nuovo e diverso modello di capitalismo, sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale, in grado di assicurare un’elevata qualità della vita per tutti e di affrontare in modo innovativo la più difficile sfida per l’umanità intera, la crisi climatica? Come prospettare un futuro dignitoso e pacifico per le generazioni future?

PRENOTA


ore 21:00 - Piazza Duomo


Incontro con l’autore    ANNULLATO

Maurizio de Giovanni e Claudia Bruno

Una sirena a Settembre

Una doppia sfida per Mina Settembre

PRENOTA


ore 22:00 - Piazza Duomo


Incontri pop

Gianvito Rutigliano e Felice Sblendorio

Guia Soncini

«Contessa sanguinaria» per Natalia Aspesi, «meccanica divina» per Edmondo Berselli, Guia Soncini è una delle firme più caustiche e spietate del nostro panorama culturale. Nel suo ultimo libro, “L’era della suscettibilità”, racconta la dittatura degli offesi, la morte del contesto, il feticismo della fragilità e l’epistemologia identitaria. Un tempo, scandagliato da Soncini attraverso canzoni, tweet e articoli di giornale, in cui è sempre più difficile distinguere la realtà dalla parodia e le vittime dagli impostori.

PRENOTA

Hai bisogno di aiuto?