28/06/2021

A settembre i Dialoghi di Trani si interrogano sulla “Sostenibilità”

Aspettando la XX edizione dei Dialoghi di Trani, dal 16 al 19 settembre, scrittori, filosofi, economisti e giornalisti s’incontrano nel Castello Svevo e nella Cattedrale sul mare per dialogare sul significato della Sostenibilità.

A settembre ritorna a Trani, nei luoghi simbolo della Puglia Imperiale, tra Castello Svevo e la Cattedrale romanica di San Nicola, il più importante festival letterario del Mezzogiorno, che rinnova l’obiettivo di far sedere intorno ad un tavolo persone di diverso orientamento, mettendo a confronto posizioni scientifiche e opinioni del mondo dell’informazione, della comunicazione e dell’impresa, anche allo scopo di far nascere nuove idee e prospettare eventuali possibili soluzioni ai cambiamenti prodotti dalla pandemia in corso.

Sostenibilità” è il tema della XX edizione dei “Dialoghi di Trani”, organizzato dal 16 al 19 settembre, dall’Associazione culturale “La Maria del Porto” e promosso da Regione Puglia e  dal Comune di Trani per riflettere sull’attualità degli obiettivi comuni fissati nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, nella prospettiva di porre fine alle povertà, ridurre le diseguaglianze, tutelare gli ecosistemi ed affrontare i cambiamenti climatici.

Nello splendido Castello sul mare fatto edificare da Federico II nel 1233 e nella piazza della Cattedrale di San Nicola, saranno invitati a dialogare i più illustri esponenti del mondo dell’informazione, della scienza, dell’economia e alcuni dei maggiori pensatori contemporanei. Tra questi ci saranno anche il Ministro dei Trasporti Enrico Giovannini, Ferruccio de Bortoli, Ezio Mauro, Giovanna Botteri, Suad Amiry, Luciano Canfora, Fabrizio Barca, Yvan Sagnet, Luigi Manconi, Maurizio Martina, mons. Vincenzo Paglia, Nicola Gratteri, Paolo Vineis, Giuseppe Culicchia, Gustavo Zagrebelsky, Dacia Maraini, Giorgio Zanchini, Pietro Del Soldà, Maurizio de Giovanni, Massimo Bray, Piero Dorfles, Marino Sinibaldi, Antonello Pasini, Giovanni Maria Flick, Emilio Padoa Schioppa, Ilaria Gaspari, Federico Taddia, Azra Ibrahimovic, Giovanni Grasso, Christian Greco, Assuntela Messina, Antonella Viola, Pietro Curzio, Massimo Bray, Guia Soncini, Francesco Bianconi e tanti altri.

Non solo scrittori, filosofi e giornalisti a confrontarsi su una visione integrata di sviluppo sostenibile, ma anche un ricco cartellone di eventi: dal corso di scrittura creativa aperto a tutti, a cura della Scuola Holden alla VI edizione del Premio Letterario Fondazione Megamark “Incontri di Dialoghi” dedicato alle opere prime di narrativa. Per i più piccoli tornano al Castello i DIALOKIDS, un cartellone di iniziative interamente pensato per coinvolgere attivamente i lettori più giovani nella vita culturale e discutere del ruolo del lettore e sul concetto stesso di “libro”. Inoltre il Castello di Trani ospiterà il progetto GYMNASIUM, ispirato al modello greco di un luogo condiviso in cui allenare insieme il corpo e la mente: una “piazza” in cui i passanti possono mettersi in gioco in una dinamica agonistica che prende due forme: il dialogo platonico e il ping pong. Tra battute e risposte, le competizioni diventano, per i partecipanti, il pretesto per riappropriarsi dello spazio comune e del proprio corpo, maieuticamente guidati da un filosofo (seduto a un lato del campo come un contemporaneo Socrate) nello svelamento di una verità che non è mai possesso, ma sempre esercizio.

Non solo meditazioni, presentazione di libri, confronto con gli autori sulla sostenibilità del nostro modello di vita e sviluppo, ma anche suggestioni dal sapore mediterraneo, gli EcoDialoghi outdoor, passeggiate poetiche in bicicletta che uniscono letture a performance divulgative outdoor, visite guidate al  quartiere della Giudecca, uno dei più fiorenti insediamenti ebraici in Puglia dove si conservano due sinagoghe.

In occasione delle celebrazioni dantesche, anche i Dialoghi di Trani, tra i promotori del Progetto Piazza Dante-Festival in Rete ospiteranno, nel corso della rassegna, due appuntamenti esclusivi dedicati al Sommo Poeta: un monologo teatrale a cura dell’attore e regista Paolo Panaro sulla vita di Dante ed una lectio sul mito di Ulisse da Dante a Primo Levi, affidata a Piero Dorfles, critico letterario e amico della rassegna culturale tranese.

Trani, uno dei più importanti porti della Puglia, da sempre crocevia di popoli e culture del Mediterraneo, per quattro giorni fa rivivere al pubblico dei “Dialoghi” quell’antico fascino e mistero che l’hanno consacrata come centro multiculturale e porta per l’Oriente. 

La rassegna dei Dialoghi organizzata dall’Associazione culturale di promozione sociale La Maria del porto, col patrocinio dell’Assessorato alle Culture della Città di Trani e della Regione Puglia, si svolge in collaborazione con ASVIS – Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile e ha tra i media partner: Rai Cultura, Rai Radio 3, Avvenire, Lifegate, Radio InBlu 2000, La Repubblica-Bari, Treccani, IBS.it, La Feltrinelli.it, Bonculture, Wise Society e Amazing Puglia.

Info su: www.idialoghiditrani.com

Ufficio Stampa : 

Fabio Dell’Olio   – Cell. 327-8318829 –  E-mail: fabio.dellolio@gmail.com

Hai bisogno di aiuto?