16/03/2021

“Letture sostenibili” per I Dialoghi di Trani

Aspettando la XX edizione dei Dialoghi di Trani, dal 19 marzo parte un ciclo di incontri online incentrato sulla collana “Il bosco degli scrittori” (Aboca) per ripensare i legami tra ambiente, storia e memoria.

TRANI, 17 marzo 2021 – Il rapporto tra uomo e natura è sempre stato argomento di produzione letteraria ed è diventato un tema centrale oggi, in tempi di crisi ambientale. Di fronte alle sfide poste da questa crisi, la letteratura può aiutarci a scoprire strategie di sopravvivenza, sguardi diversi sulle interconnessioni tra natura e cultura, e in modo specifico attraverso le modalità con le quali il linguaggio della letteratura racconta l’ambiente. Le risorse della letteratura permettono di immaginare i paradossi, le distopie di una condizione e l’urgenza di uno stato di pericolo.

Dall’esigenza di leggere, discutere, ripensare i legami tra ambiente, storia e memoria, nasce l’incontro tra i Dialoghi di Trani e Aboca Edizioni, attraverso la rassegna “Letture Sostenibili. Come gli alberi raccontano le storie”. Il progetto, curato dall’Ass. Culturale di Promozione Sociale  La Maria del porto” e dall’Assessorato alle Culture della Città di Trani, prevede un ciclo di incontri e letture intorno ai libri della Collana “Il bosco degli scrittori” (Aboca). Gli incontri sono organizzati in collaborazione con le librerietranesi La Biblioteca Di Babele, Luna di sabbia e Mondadori Bookstore.

 

Il primo appuntamento è in programma per venerdì 19 marzo (ore 18.30) con lo scrittore Carmine Abate, autore del libro “L’albero della fortuna”. Protagonista del libro è il fico, situato accanto alla casa di Carmine, luogo intorno al quale si consuma la sua storia, il suo destino. Persone, strade, case, luoghi si congiungono nei sentimenti all’albero del fico che si staglia nel paesaggio meridionale. L’autore dialogherà in collegamento con la giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Lucia De Mari. L’incontro è organizzato in collaborazione con la Libreria Luna di sabbia, che ospiterà la giornalista,  e trasmesso contestualmente sui canali social (Facebook e YouTube) dei Dialoghi di Trani, della Libereria e di Aboca Edizioni.

La rassegna proseguirà con altri due incontri a distanza: il 16 aprile con la scrittrice Federica Manzon autrice del libro “Il bosco del confine”, che dialogherà in collegamento con Alfredo Strippoli, Rule of law advisor dell’Unione europea a Sarajevo, in collaborazione con la Libreria Mondadori; il 23 aprile “L’olmo grande” di Gian Mario Villalta, poeta e scrittore,che racconterà la storia dell’albero, come “ultimo superstite di un mondo contadino che non esiste più”, dialogando con la giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Enrica Simonetti.

«La collaborazione tra i Dialoghi di Trani e Aboca Edizioni, realtà impegnata nella promozione della cultura e nel recupero del profondo legame tra la natura e l’essere umano – spiega Lucia Perrone Capano, presidente dell’Ass. La Maria del porto –, nasce dall’attenzione verso i temi del bene comune e della sostenibilità, protagonisti della prossima edizione dei Dialoghi di Trani».

La rassegna “Letture Sostenibili” si inscrive nell’ambito delle iniziative verso la XX edizione dei Dialoghi di Trani, in programma dal 16 al 19 settembre, che inviterà a confrontarsi e riflettere sulla attualità degli obiettivi individuati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, alla luce della pandemia in corso i cui effetti, diversi e molteplici, si produrranno nel breve, medio e lungo periodo.

Ufficio Stampa : 

Fabio Dell’Olio   – Cell. 327-8318829 –  E-mail: fabio.dellolio@gmail.com

Hai bisogno di aiuto?